Comune di Domusnovas

Home > Ufficio Demografico Elettorale > Stato Civile > Separazione / Divorzio

SEPARAZIONE / DIVORZIO

Separazione davanti all’Ufficiale di Stato Civile
 
L’art. 12 della Legge n. 162/2014 al c. 1 dice che:
 
“I coniugi possono concludere, innanzi al sindaco, quale ufficiale dello stato civile a norma dell'articolo 1 del decreto del Presidente della Repubblica 3 novembre 2000, n. 396, del comune di residenza di uno di loro o del comune presso cui è iscritto o trascritto l'atto di matrimonio, con l'assistenza facoltativa di un avvocato, un accordo di separazione personale ovvero, nei casi di cui all'articolo 3, primo comma, numero 2), lettera b), della legge 1° dicembre 1970, n. 898, di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio, nonché di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio”.
 

 
Limiti
 
Le condizioni necessarie per poter stipulare l’accordo sono le seguenti:

 
  • non deve esserci la presenza di minori o portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti comuni ai coniugi richiedenti.
  • nell’accordo non devono essere presenti patti di trasferimento patrimoniale.
 
I coniugi saranno invitati a comparire nuovamente davanti all’Ufficiale di Stato Civile non prima di un mese dalla stipula dell’Accordo di separazione o divorzio per la conferma dello stesso.
Restano invariati i presupposti per la proposizione della domanda di divorzio (dodici mesi ininterrotti di separazione personale dei coniugi in caso di separazione c.d. "giudiziale" abbreviati a sei mesi in caso di separazione c.d. "consensuale", oltre alle altre ipotesi previste dalla legge n. 898/1970).
 

 
Comune competente


L’accordo di separazione deve essere effettuato nel Comune nel quale siano presenti le seguenti situazioni:
 
  • iscrizione dell’atto di matrimonio, ovvero nel comune in cui è stato celebrato il matrimonio;
  • trascrizione dell’atto di matrimonio celebrato con rito concordatario/religioso o celebrato all’estero;
  • residenza di uno dei coniugi.
 
Costo
 
All’atto della conclusione dell’accordo dovrà essere corrisposto il diritto fisso pari a € 16,00, con pagamento in contanti.